Storia


“Un’officina dalla parti di Varese dove si creano moto speciali con l’anima libera da convenzioni. Dentro questo garage è racchiuso un concetto di stile puro e senza compromessi “ (Riders)

 

Paolo e Alex sulle prime due Extemporae (Foto Cristian Bolis)
Siamo nel 2010 quando Alex e Paolo costruiscono le prime due moto marchiate Extemporae: “Nica” e “Fango”. Le costruiscono per loro stessi, la sera, tra birre e bestemmie, partendo da due vecchie e malconce enduro anni ‘80. Le costruiscono nella cantina dell’officina dove Alex già da qualche anno realizza moto speciali, a Cassano Magnago (VA)
Le due moto vengono fotografate, e quasi per gioco alcuni scatti vengono inviati alla rivista Riders, che le nota e le pubblica: le moto diventano oggetto di un bell’articolo di 10 pagine ed una delle due conquista addirittura la copertina del numero 40.
E’ l’inizio di una storia nata quasi per caso, o meglio, per gioco.
Da quel momento cresce la convinzione e la voglia di dare vita ad un progetto che lentamente comincia a concretizzarsi. Poco dopo viene alla luce la Extemporae numero 003. E poi la 004 e la 005, sempre nella stessa cantina.

La sede di Olgiate Olona
Alla fine del 2011 la svolta: Alex lascia la concessionaria per avviare (tra mille difficoltà) un’officina specializzata nella costruzione di Special e nel restauro di moto d’epoca: nasce ad Olgiate Olona Officina Motociclignoranti.
Di li a breve lo raggiunge Paolo, dopo la chiusura dell’azienda presso la quale era impiegato. Nei primi mesi del 2012 vengono realizzate le Extemporae numero 006 e la numero 007.
E’ con questa moto che il marchio subisce un’altra significativa svolta: la 007, “Britts DReam”, viene pubblicata su Bike Exif, il più autorevole sito mondiale in tema di Special, e poco dopo partecipa ad una trasmissione su una TV nazionale.
Il marchio comincia timidamente a farsi spazio nel variegato panorama customizer nazionale, partecipando a fiere e contest dove comincia a raccogliere incoraggianti risultati.
L’anno seguente è un crescendo di commesse da più parti del nord Italia: vengono realizzati quattro esemplari marchiati Extemporae, alcuni dei quali conquistano premi e pubblicazioni su diverse riviste di settore. L’officina è oggetto delle attenzioni di diverse emittenti televisive nazionali e satellitari, che le dedicano servizi e partecipazioni a programmi in studio. Parallelamente alla realizzazione degli esemplari unici Officina Motociclignoranti continua a realizzare restauri ed altre special, oltre alle manutenzioni ordinarie su moto “normali”. Ben presto la sede di Olgiate comincia ad andare stretta a questa realtà in costante crescita.
L’ultima moto realizzata in questa sede è la 013 | Steve Mc Queen, realizzata nella seconda metà del 2014, che è anche la prima moto a lasciare
il nostro continente per essere consegnata ad un entusiasta committente in Costa d’Avorio.

Alla fine del 2014 Officina Motociclignoranti, dopo tre mesi di estenuanti lavori di ristrutturazione, inaugura la nuova e più spaziosa sede di Tradate, su una superficie più che doppia della precedente. Semplice, essenziale e funzionale ma con stile. Lo stile Extemporae.

Nella nuova sede Motociclignoranti ed Extemporae ricevono una nuova iniezione di fiducia e di consenso da parte del pubblico che segue sempre in maggior numero le realizzazioni sui social network, sulle riviste di settore e dal vivo alle manifestazioni in cui vengono presentate le nuove creazioni.

Extemporae Cafè

Nel 2015, mentre continuano le attività dell’officina e la realizzazione di esemplari unici, un nuovo progetto si affaccia all’orizzonte: nello stesso stabile di Motociclignoranti nel mese di giugno Laura inaugura Extemporae Cafè, un naturale prolungamento della filosofia Extemporae. Il Cafè riprende i concetti base delle motociclette firmate Extemporae Motorcycles: tutto il locale infatti è pensato e strutturato tenendo sempre a mente il concetto di semplicità, stile e riutilizzo dei materiali tipico delle realizzazioni a due ruote “del piano di sotto”. Un industrial design essenziale, fatto di materiali plasmati a mano a cui è stata donata una nuova vita. Il tutto con un retrogusto vintage e passionale senza precedenti.
Da quel momento tutte le nuove realizzazioni Extemporae Motorcycles vengo presentate in questa suggestiva cornice, che diventa con il tempo un punto di riferimento per tutti gli appassionati di belle moto (ma anche auto), buon cibo ed ottima musica, diventando sede di svolgimento di diverse manifestazioni e raduni dedicati al mondo dei motori.

 La prima moto presentata tra le mura dei Extemporae Cafè, nell’autunno del 2015, è la 015 “Seamus”: la prima moto interamente governata da uno smartphone, un concentrato di tecnologia all’avanguardia celato sotto l’aspetto truce da Mad Max, che viene anche esposta ad EICMA poco dopo.
 DSCF7171
Nel 2016 la bottega mette alla luce le Extemporae 016 e 018 (il numero 017 non viene utilizzato per motivi scaramantici), e beneficia di un ulteriore incremento della superficie operativa, con l’aggiunta di un ampio magazzino e di un locale esclusivamente dedicato alla revisione ed alla preparazione di motori e sospensioni.
L’esemplare 019, benché realizzato per buona parte nello stesso anno, viene presentato ufficialmente all’inizio del 2017, mentre sono già in lavorazione altre due moto firmate Extemporae.
…e la storia continua!